martedì 8 settembre 2015

INTERVISTA A TANYA ANNE CROSBY

Abbiamo il piacere di condividere con Voi, l'intervista che l'autrice Tanya Anne Crosby ha rilasciato a Elisabetta Bricca:

Hi, Tanya, and thank you for having accepted the interview.
Ciao, Tanya, e grazie per aver accettato l’intervista.

1   My first question is: what is a writer? And what is an historical fiction writer?
La prima domanda è: cos'è uno scrittore? E cos’è uno scrittore di romanzi storici?

Alcuni pensano che per essere uno scrittore devi guadagnarti da vivere scrivendo, ma non è quello che penso. Ci sono molti scrittori talentuosi che lottano per trovare la propria strada e il proprio pubblico e, per me, uno scrittore è semplicemente una persona che scrive. Uno scrittore scrive, e scrive per crescere e migliorarsi. Uno scrittore di romanzi storici è chi ambienta storie nel passato. Ho scritto molti romanzi di questo genere e ho trovato ispirazione in diversi periodi storici.

Uno scrittore scrive, e scrive per migliorarsi. Uno scrittore di romanzi storici è semplicemente chi scrive storie ambientate in epoche lontane. Ne ho scritti molti e mi sono ispirate a diversi periodi storici.

There are some who hold the view that to be a writer, you have to be earning a living on your work, but that’s not my view. There are many talented writers who are struggling to find their voice and audience and for me, a writer is simply someone who writes. A writer writes, and writes to improve her craft. An historical fiction writer is simply someone who sets her stories in a distant past. I have done many of these and find myself inspired by many periods in our history.

A writer writes, and writes to improve her craft. An historical fiction writer is simply someone who sets her stories in a distant past. I have done many of these and find myself inspired by many periods in our history.

Come traduttrice de La preda vichinga ho notato che dai molta importanza al mondo interiore dei personaggi. Mi è sembrato di conoscere Alarik ed Elienor da sempre, come se fossero persone reali.
As the translator of Viking’s Prize I saw you gave much importance to the inner world of the characters. I had the feeling I knew Alarik and Elienor as real people.

Come entri in sintonia con i tuoi personaggi?
How did you keep in touch with the characters?

Ho fatto molta ricerca, naturalmente, e questa storia, in modo particolare, è molto legata a fatti storici realmente accaduti e, infatti, ho preso alcuni dialoghi direttamente dalle saghe Vichinghe, in particolare le parole di Re Olav, che è realmente esistito. Morì nel modo da me descritto.Una volta finite la storia, anche io ho sentito che Alarik ed Elienor erano diventati reali.

Per quanto riguarda imparare a scrivere, credo che scrivere sia una dote naturale, ma scrivo ogni giorno per migliorare e perfezionarmi. E spero che questo amore possa trasmettersi anche attraverso le mie parole.

I did lots of research, of course, and for this story especially it is very entwined with actual historical events, and in fact some dialogue was taken directly from the Norse sagas, particularly those words of King Olav, who was a real historical figure. He died in just the way I depicted. But by the time I was finished with the story, I also felt that Alarik and Elienor were both real. As for learning to write, this is something I think that people who are driven to write must be born with naturally, but I work daily to improve my craft. Hopefully it shows and my love for storytelling also shows in my words.

At a certain point in your writing career you decided to choose self-publishing. Why?
A un certo punto della tua carriera hai deciso di diventare un’autrice indipendente. Perché?

Nonostante le mie radici siano nell’editoria tradizionale, non mi considero né un’autrice tradizionale, né indipendente. Credo che il termine autore ibrido mi rappresenti di più.  Non credo ci sia un patto da rispettare per un autore  e credo che con le giuste condizioni l’editoria tradizionale sia ancora una grande opzione anche se so che non risponde alla tua domanda. Alla fine degli anni ’90 arrivai alla conclusione che non mi piaceva più quello che stavo scrivendo. Questa riflessione, e la vita, mi portò a prendermi una pausa.  Quando tornai, il mercato era diventato un mondo totalmente diverso da come lo avevo lasciato. Ma amavo ancora scrivere e per me significava scrivere le storie che volevo raccontare e questo era abbastanza facile per un autore indipendente.

Although my publishing roots are trad, I definitely do not consider myself either indie or trad. I guess the term hybrid author most applies to me. I don’t believe there is any one right path for an author to take and I do believe under the right circumstances traditional publishing is still a great option, although I know that doesn’t answer 
your question. I came to a point in the late nineties that I no longer enjoyed what I was writing. That, and life got in the way, so I took a break. When I came back to the industry, it was an entirely different world. I was determined to love writing again. For me that meant telling the stories I wanted to tell and that was far easier to do as an indie author.

Cosa ha significata questa scelta per te? Sei soddisfatta?
What did this choice mean to you? Are you satisfied?

Assolutamente. Amo ancora scrivere. E amo indubbiamente ogni aspetto del business, dalla promozione alla creazione della cover, i rapporti con i venditori e avventurarmi nell’ambito dei nuovi media. E’ stato meraviglioso stringere collaborazioni con i miei traduttori, ad esempio – tra cui tu, naturalmente.

Absolutely. I love writing again. I also truly love every aspect of this business, from the promotions and cover design, relationships with the vendors and venturing into new media. I have truly loved creating new relationships with my translators, for example—which of course includes you.

Quando scrivi? La mattina, o il pomeriggio?
When do you write? Morning or afternoon?

Mi alzo e rispondo alle emails, poi spengo il computer e scrivo per circa sei ore, anche se mi fermo per una pausa.

I get up and answer emails, then shut down the computer and write for about six hours, though I do take a little break in between.

Ogni autore ha un proprio rituale nella fase di scrittura (prima, durante): ne hai qualcuno?
Every writer has his/her own writing rituals (before, during); do you have some?

Penso di dover averlo, anche se non credo sia una cosa consapevole. Ho bisogno della mia tazza di caffè, delle emails cui rispondere la mattina, e di scrivere con la musica.

I suppose I must, though I don’t think it’s a conscious thing. I must have my coffee, my emails for the morning answered, and I work best with music playing.

Puoi svelarci qualcosa sui tuoi nuovi progetti?
Could you tell me something about your newest projects?

Ho appena portato a termine un entusiasmante progetto per The Story Plant. Si tratta della mia pubblicazione più impegnativa, che dovrebbe uscire ad Aprile 2016.
Ora che è finito e in via di produzione, posso concentrarmi sul mio prossimo romance medievale, Highland Storm. E poi sono così emozionata riguardo le traduzioni dei mie libri!

I just finished an exciting project for The Story Plant. It’s my first major hardcover release, due to be published April 2016. Now that it’s done and on the way to production, I am turning my attention to my next historical romance, Highland Storm. Plus, I’m so excited about ongoing translations for many of my titles.

Ultimo, ma non meno importante, mi piacerebbe che ci lasciassi con una delle tue citazioni preferite.
And last but not least, I would appreciate if you can leave us with a favourite quote.

La mia citazione preferita è di Martin Luther King Jr. “L’oscurità non può scacciare l’oscurità; solo la luce può farlo. L’odio non può scacciare l’odio; può farlo solo l’amore”.
Era un uomo meraviglioso.

My favorite quote is by Martin Luther King Jr. “Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.” He was an amazing man.

Elienor sapeva che gli Uomini del Nord si sarebbero riversati come una tempesta sul castello di Brouillard. Nei suoi sogni, ha visto la morte di molti, ma non la sua.

E ha visto lui, il Vichingo dai capelli d'oro, fare di lei la sua preda...

Alarik ha giurato vendetta al conte francese, ma tutto ciò che trova nel castello è una bellezza dai capelli scuri e dagli occhi viola. Affascinato dagli strani sogni e dallo spirito fiero della ragazza, riesce a stento a controllare la bruciante passione che lei gli suscita, nell'anima e nel corpo, ma in una terra piena di conflitti, rischierà tutto ciò che ha per amare la donna i cui sogni mettono a repentaglio il loro futuro.

Nessun commento:

Posta un commento