venerdì 15 luglio 2016

INTERVISTA A ALESSANDRA CESANA

Abbiamo il piacere di condividere con Voi, l'intervista che l'autrice Alessandra Cesana ha concesso al nostro blog (A cura del traduttore Corrado Pastore):

Ciao Alessandra e benvenuta. Da quando hai la passione per la scrittura. Quando hai deciso di pubblicare le tue opere? 
Ciao corrado, grazie. Mi è sempre piaciuto scrivere, quand'ero piccola mi divertivo già a scrivere racconti e durante l'adolescenza ho cominciato con la poesia, mi piaceva scrivere dei versi soprattutto in occasioni speciali, come i compleanni o le festività natalizie. Scrivere per me, più che un passatempo o una professione, è una necessità. Immagino sempre nuove storie e nuovi personaggi ma siccome la scrittura non è la mia attività principale, non dispongo di tutto il tempo che vorrei per scrivere. A quattordici anni ho cominciato a scrivere il mio primo romanzo, “Una nueva vida”, allora ero appassionata dei romanzi di Agatha Christie e mi ispirai proprio a quei romanzi per inventare la storia. Credo che si capisca abbastanza chiaramente dal mio ispettore “Pascal Lambert” che è chiaramente ispirato al mio detective preferito, “Hércules Poirot”. Ci misi alcuni anni a scrivere il romanzo perché non avevo ancora il computer e quando lo finii, lo misi in un cassetto affinché nessuno lo leggesse: avevo paura che non piacesse. Alcuni anni dopo, quando avevo già una trentina d'anni, ebbi l'occasione di collaborare con un editore digitale e decisi finalmente di fargli pubblicare il mio romanzo. L'ebook ebbe molti download e questo mi diede il coraggio per continuare a scrivere.

In Italia e in altri Paesi i tuoi libri sono editi da Babelcube, in Spagna hai un editore?
Collaboro con un editore digitale francese che si chiama FV Éditions e che ha pubblicato tutti i miei libri.

Puoi elencarci tutte le tue opere? Quali di queste sono tradotte in italiano?
Ho scritto tre romanzi e un racconto. I romanzi sono “Una nueva vida” (Una nuova vita), “Juegos de Sociedad” (Giochi di Società) e “Falsa Inocencia” (Falsa Innocenza), tutti e tre tradotti in italiano. Il racconto si intitola “La Triste Estrellita” e spero che a breve venga pubblicata la traduzione italiana.
 
Dopo un lutto improvviso Alice Legan, sentendosi sola di fronte a un futuro incerto, decide di dare una svolta alla propria vita. Il destino ha in serbo per lei un lavoro che la fa sognare e che la porta nella bellissima Parigi, dove dovrà assistere la giovane e ricca ereditiera Lady Katherine Westfield che trascorre lì l'estate. Le due ragazze diventano amiche e si prevedono giorni tranquilli. Ma un evento misterioso trasformerà questa tranquillità in angoscia e turbamento. Entrerà in scena l'ispettore Pascal Lambert e le sue indagini lo porteranno a far luce su un incredibile segreto della famiglia di Lady Katherine.  






I Paige sono una coppia statunitense che vive in Provenza. Vanno a Parigi, dove vivono Alexia, la loro figlia impertinente, i Dunckan e la seducente Lhéa Mavelle, proprietaria di un casinò. Lì incontrano l'affascinante e cinico giocatore Jake Wynner e vivranno intense emozioni fra inganni, tradimenti e ricatti che mineranno le loro relazioni.

Con questo nuovo romanzo, la scrittrice Alessandra Cesana ci porta nel mondo dell'alta società, fra situazioni poco chiare che la rendono ancora più interessante. Il suo totale cambiamento di stile risulta originale e moderno oltre che sorprendente e interessante.



La modella  Verónica Dreick, decisa ad intercambiare una preziosa informazione per molto denaro, scompare senza poter portare a termine il suo compito. I fatti accadono nel Principato di Monaco, dove la sua amica Marian Fynch e la famiglia di questa l'attendono per trascorrere delle piacevoli vacanze. Tuttavia, dopo qualche ora d'inquietudine per la scomparsa della ragazza, Veronica chiama da Firenze, dando così segni di vita. Vincent Fynch, il fratelo di Marian viaggia fino alla bella città italiana per cercare di conquistare la bella modella desiderando allo stesso tempo, vincere la forte attrazione che sente per la sensuale decoratrice Cat Preston, che mantiene una relazone amorosa con l'architetto e padre del ragazzo, Phil Fynch.

Ma che segreto nasconde Veronica? Può essere realzionato con la misteriosa scomparsa del fotografo Alessio Rosso? Il fratello di questo Greg Rosso, cercherà di arrivare alla verità con la speranza di trovare Alessio in vita. La principale indiziata è la famosa modella Belinda Star, con la quale il fotografo manteneva una tormentata relazione. Ma, sarà realmente lei la colpevole? 


Fra tutte le tue opere, qual è la tua preferita?
Certo è difficile rispondere, io poi non sono mai soddisfatta di quello che scrivo. Penso sempre che potevo fare meglio ma cerco anche di accontentarmi di ciò che sono riuscita a creare e scrivere così un racconto più o meno piacevole e interessante per il lettore. In realtà non sono insoddisfatta di ciò che ho scritto, ma semplicemente non credo che uno possa giudicare se ciò che scrive è buono o meno. Ma allora, chi lo decide? Semplicemente piace oppure no, funziona oppure no... e basta. Il livello letterario dell'opera invece, dipende dal mio talento innato per la scrittura: io sono autodidatta.

Rispondendo alla tua domanda, mi piace particolarmente la storia del mio racconto “La Triste Estrellita” perché la trovo molto toccante e originale. Inoltre, credo sia molto bello che un racconto abbia come protagonista un elemento dell'universo, una stella, un protagonista insolito per una storia per bambini.

Da dove prendi l'ispirazione per le tue opere?
Come ho già detto prima, per scrivere “Una nueva vida” mi sono ispirata alla scrittrice di gialli per antonomasia, Agatha Christie. Per “Juegos de Sociedad” mi sono ispirata a uno dei miei registi preferiti, Woody Allen. Invece per “Falsa Inocencia” decisi di lasciarmi trasportare dalla mia immaginazione, anche se si prendono sempre idee da libri che si leggono e film o serie tv che si vedono. Neanche per il racconto mi sono ispirata a qualcosa in particolare, mi sono seduta al computer e la storia ha cominciato a scorrere. Avevo però già un'idea chiara del tema e dei personaggi. Devo dire però, che per scrivere racconti mi ispiro sempre a uno dei miei scrittori preferiti di questo genere letterario, Hans Christian Andersen.

Quali progetti hai per il futuro?
Beh, ce en sono molti. Il primo è quello di pubblicare la traduzione italiana del mio racconto, “La Triste 
Estrellita”. Spero di poter pubblicarlo a breve, con la collaborazione dell'illustratore. Poi, mi piacerebbe anche pubblicare altri racconti che ho già scritto e una serie di poesie ispirate alla natura. Per restare informati sui miei libri e sulle mie future pubblicazioni, potete visitare il mio blog www.alessandracesana.blogspot.com 

Nessun commento:

Posta un commento